www.bosco-nero.it

Territorio e Strade

-Anzitutto come raggiungerci  

La via più semplice per raggiungere i luoghi di www.bosco-nero.it, Calamandrana e l’Azienda Agricola Smeraldo è attraverso l’autostrada, la A26 Gravellona Toce. – Genova, uscita di Alessandria Sud.  L’uscita di Alessandria Sud si trova poco a sud dell’innesto della A26 con la A21 Torino – Piacenza.

 

Usciti dall’autostrada si procede verso Nizza Monferrato e Canelli. Per arrivare a Calamandrana si percorrono ventisette chilometri di strada, strada che, allontanandosi progressivamente da Alessandria, si immerge sempre più tra le colline, i vigneti ed i frutteti. Il paesaggio si fa sempre più piacevole, rade le case, forti i colori. Superata Nizza Monferrato, verso Canelli, si entra nella valle del Belbo ed in fondo, a sud, leggermente a sinistra si intravede la Rocca di Calamandrana con  il “bosco nero” di Pavesiana memoria.

 

 L’Azienda Agricola Smeraldo è indicata dalla strada principale, la Strada Statale 592, sulla sinistra, al bivio per Castel Boglione. Imboccata la strada, che si arrampica sulla collina, si procede per circa un chilometro. Un cartello bianco con l’indicazione della Azienda Vi farà svoltare. La strada si fà ripida e sale sulla collina. Siamo in Località Garbazzola, e sima quasi arrivati.

Saliti per poco più di un chilometro, superate le vigne ed una bella casa ocra sulla sinistra, siete arrivati.

Chiedete di Franco o Valter e fatevi offrire un assaggio del bosconero, del dolcetto o del barbera. Un ultimo consiglio: se arrivate prima di pranzo Vi consigliamo del Cortese, se dopo pranzo, del Moscato o della Freisa Dolce.

Può aiutarVi questa piccola mappa dell’ultimo tratto di strada

 

-Itinerari panoramici, gastronomici ed alloggi

La zona merita. Merita un giorno, un weekend ma anche una settimana. Non è (ancora) mondana come la Toscana, ormai zeppa di ministri inglesi, di rock star e di turisti d’oltreoceano, e questo, per il turista, è ancora un gran pregio.  Vi sono numerose possibilità di alloggio, in albergo, in agriturismo od in campeggio, ma è sempre consigliabile prenotare, soprattutto nella stagione della Vendemmia.

 Mangiare (e bere a tavola) è in questa terra un rito cui Vi consigliamo di sottoporVi.  Le possibilità sono tante e per diversi portafogli: ristoranti, osterie, agriturismo, trattorie, tutte generalmente di qualità. 

 

Infine il quando: le stagioni sono tutte ugualmente adatte ad un visita,  ma è in tarda estate ed in autunno che questa terra espone i suoi gioielli più cari: vino, tartufo e funghi.

In questa sezione intendiamo darvi alcune dritte per percorrere le strade di questa parte dell’Alto Monferrato, godendo di bei paesaggi, buon vino e ristoro per le membra stanche. Il tutto a patto passiate quantomeno ad assaggiare il nostro vino.

 

Chiamarli itinerari è forse una presunzione, diciamo che sono dei percorsi interessanti, brevi, che possono rendere la Vostra visita alle nostre cantine più ricca e magari farVi conoscere nuovi luoghi.

Il primo itinerario (#1) che vi proponiamo, sale lungo la strada descritta per raggiungere l’Azienda Agricola Smeraldo, e prosegue oltre, lungo la strada al di sotto del cosiddetto Bricco dell’Uccelletto, un colle coperto di vigneti.

 

La strada sale offrendo un panorama di colli e vigneti, verso Nord.  Arrivati al passo si cambia versante, e si declina lentamente fino all’incrocio con la strada per Rocchetta Palafea, Castel Boglione ed Acqui Terme.

Si svolta a sinistra verso ovest (non in direzione del Campeggio) seguendo in direzione Calamandrana e si percorre il crinale fino a Calamandrana Alta, con Rocchetta Palafea che domina sulla sinistra e la Rocca di Calamandrana davanti.

Giunti a Calamandrana Alta, superata la chiesa dell’Immacolata,  si  procede attraverso il vecchio paese, ormai piuttosto disabitato, e si scende attraverso il bosconero di Calamandrana, fino alla strada statale, poco a sud della località Quartino.

In località Quartino si può mangiare, del buon bollito, dei ravioli, e degli ottimi antipasti.  Per dormire, l’azienda agrituristica in zona è facilmente  raggiungibile, seguendo la strada verso Garbazzola, e continuando oltre l’incrocio per l’Azienda Agricola Smeraldo, verso Castelboglione. Questo agriturismo offre anche piscina ed animazione. Per i più spartani al bivio per Castelboglione è inoltre indicato un campeggio.

 

 

Il secondo itinerario (#2) parte dalla strada statale che attraversa Calamandrana, la 592. Superato il Quartino e l’omonimo ristorante,  si gira a destra verso Valle San Giovanni, si supera la ferrovia e si procede lunga la strada oltre il Belbo, detta Strade Vecchie. Poco oltre si imbocca un vallata laterale, la Valle San Giovanni, e si sale tra meleti rigogliosi verso San Marzano Oliveto. Lungo la strada è possibile fermarsi ad un noto ristorante della zona o poco oltre, presso un agriturismo che fornisce anche la possibilità di alloggio.

 

 

Giunti a San Marzano, si procede oltre la chiesa e si segue per Canelli, ridiscendendo verso il Belbo.

Raggiunto il centro di Canelli, città rinomata per la produzione del Moscato (ricordateVi di venirlo a provare da noi), si imbocca la statale 592 e si ritorna verso Calamandrana al punto di partenza.

 Il terzo ed ultimo itinerario (#3) che Vi proponiamo sui colli intorno all’Azienda Agricola Smeraldo, parte dal bivio sulla strada statale 592 in direzione Castel Boglione. Si procede lungo la valle, oltre il bivio per l’Azienda Agricola Smeraldo, si supera il bivio per l’agriturismo con piscina, dove si può anche mangiare, e si continua a salire fino al passo, per poi scendere nella valle attigua, su Castel Boglione. Qui si imbocca a destra verso Rocchetta Palafea, e si costeggia. Il paesaggio è molto verde di boschi e vigne, con una densità umana rara a trovarsi. Si procede oltre il bivio per Calamandrana Alta e per il campeggio fino a raggiungere  Rocchetta Palafea, da cui si domina la valle del Belbo. Dopo il borgo di Rocchetta si scende in direzione San Vito per poi ricongiungersi alla statale, subito a Sud di Calamandrana.

 

Sono tre piccole proposte ed altre ne potrete scoprire da soli, girando queste zone. Potreste trovare la cittadina di Nizza Monferrato con il suo centro porticato, Acqui Terme con la sua Fontana Bollente ed i suoi bei negozi, i percorsi di Cesare Pavese, nei dintorni di Santo Stefano Belbo, circa 5 chilometri a Sud di Canelli. 

Buon giro

 
Copyright © 2000-2006 P.F.M. S.S.
Per domande o informazioni contattare: